CHE BRUTTO SPETTACOLO

DI LINA IAQUINTO

LINA IAQUINTO

 

 

…che sarà saltato in mente a quel benedetto giornalista che, stamattina, ha chiesto in conferenza stampa al signor presidente del consiglio Meloni, che non deve chiedere mai, se avesse tratto un qualche insegnamento diplomatico dalla crisi, di qualche settimana fa, innescata con la Francia a proposito dello sbarco dei migranti. Ha continuato chiedendole se l’intervento di Mattarella su Macron le avesse insegnato quanto in politica, in special modo nei rapporti con gli altri Stati, sia fondamentale il ruolo della diplomazia.

Apriti cielo.

Il volto del signor presidente del consiglio Meloni è diventato una maschera di rabbia, corallo, come la giacca griffata che indossava il presidente.
Ha contenuto in corpo ogni singola particella di ira e ha risposto che è da sempre che a lei si pretende di insegnare, a lei che non ha bisogno di imparare, lei sa cosa deve fare. E la dimostrazione che non ha nulla da imparare è data questo primo mese di governo, visto che non è crollato nulla. Ha concluso che no, lei non ha imparato dall’intervento di Mattarella, perché lei ha fatto tutto come doveva essere fatto.
Poi l’ha buttata sull’orgoglio dell’Italia che non deve farsi mettere i piedi in testa da nessuno, men che meno dalla Francia, solleticando, da grande statista qual è, gl’istinti più terra terra.

Che brutto spettacolo.

Qualora non fosse bastata la presentazione della legge di bilancio, una dichiarazione di guerra ai poveri, per capire il livello di questo governo, il signor presidente della consiglio si è esibita in questo spettacolo fuori copione. È talmente piena di sé da pensare che se qualcuno le domanda se ha tratto un insegnamento, nello specifico di un episodio critico da lei provocato risolto dal capo dello Stato, sia un’offesa alla sua persona.

Spiacevole, davvero spiacevole. La signora Meloni dovrebbe uscire dalla narrazione che qualcuno le ha fatto dell’underdog, e comprendere che il ruolo che ha scelto di ricoprire abbisogna di intelligenza, di umiltà, di adeguatezza, di relazione con il proprio popolo.
Offendersi per una roba simile delinea la figura di una donna che potrebbe avere dei lati della personalità da chiarire.
L’auspicio è che scenda dal piedistallo e si rapporti in maniera serena col mondo…