terra vista dalo spazio

DALLO SPAZIO TERRA MOLTO DIVERSA DA 5 ANNI FA

DI RITA NEWTON

Rita Newton

 

L’astronauta francese Thomas Pesquet lancia l’allarme su quanto sta accadendo sulla terra a livello climatico, confrontando la vista terrestre dallo spazio nel 2021 con quella che aveva avuto modo di vedere nel 2016. Pesquet dice che dalla sua precedente visita nello spazio le conseguenze dell’attività umana sono diventate ancora più evidenti, con i ghiacciai che si sono ritirati visibilmente e un aumento degli eventi meteorologici estremi.

La preoccupazione per l’ambiente lo ha motivato a diventare Ambasciatore di buona volontà dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO). Come astronauta a bordo della stazione spaziale ha sostenuto la ricerca della FAO sull’innovazione agricola e sui metodi di produzione alimentare.

Dallo spazio, “L’effetto più visibile è il ritiro dei ghiacciai anno dopo anno e missione dopo missione. – ha detto alla CNN – Ma quello che puoi vedere sono anche i fenomeni meteorologici estremi. Stanno diventando sempre più forti anno dopo anno. La mia prima missione è stata nel 2016-2017 e la mia seconda missione è stata cinque anni dopo, nel 2021. Ho potuto vedere un netto aumento della frequenza e della forza di fenomeni meteorologici estremi come gli uragani.

Per invitare ad una gestione più oculata del nostro pianeta, Pesquet ha fatto il paragone fra le risorse terrestri e le risorse su una navicella spaziale: “dobbiamo gestire le nostre risorse limitate a bordo della stazione spaziale. Abbiamo un’atmosfera limitata, acqua limitata, cibo limitato. E quindi il modo in cui affrontiamo tutto a bordo della stazione spaziale ci fornisce tecniche che possiamo applicare sulla terra perché la situazione è parallela. Penso che le persone sulla terra possano imparare molto su come la tecnologia spaziale si occupa dell’acqua, come ricicliamo l’acqua, come ricicliamo l’ossigeno nell’aria“.

Come astronauta, sei testimone della fragilità del pianeta Terra, mentre contemporaneamente pensi: ‘aspetta un minuto, qual è il mio impatto su tutto questo? Vado nello spazio su un razzo, che impatto ha sull’ambiente?‘”.

I viaggi nello spazio producono un po’ di CO2 e non sono del tutto rispettosi dell’ambiente. Ma penso che devi prendere in considerazione gli aspetti positivi con gli aspetti negativi. Ci sono così pochi lanci di razzi rispetto all’aviazione, alle automobili o ad altri settori, il nostro impatto è trascurabile. Abbiamo bisogno di attività nello spazio per portare a termine la ricerca satellitare. Questo avvantaggia molto il pianeta. Quindi viaggiare nello spazio è un male necessario.”

L’agenzia spaziale dispone infatti di satelliti in grado di osservare la terra e misurare variabili come l’altezza delle onde, la temperatura dgli oceani e il ritiro del ghiaccio sulle calotte polari.

(foto realizzata da Pesquet dallo spazio)

terra vista dalo spazio