bandiera di Cuba

CASO CUBA: STATI UNITI ISOLATI

DI GIUSEPPE SALAMONE

GIUSEPPE SALAMONE

 

L’ennesima dimostrazione che ad essere isolati nel mondo siano gli USA, e che guarda caso a non rispettare le regole internazionali siano sempre loro, arriva ancora una volta senza lasciar spazio ad interpretazioni. Ovviamente il tutto verrà minimizzato o meglio ancora censurato. Siamo o no una colonia a stelle e strisce?
Per la trentesima volta, l’ONU ha approvato una risoluzione che chiede la cessazione dell’embargo economico a Cuba. E come è accaduto per le altre 29 volte, anche per questa trentesima gli USA non rispetteranno quest’altra risoluzione e continueranno a tenere le mani ben strette nel collo dei Cubani. I voti a favore sono stati 185, quelli contrari solamente due: gli USA, e gli USA del Medio Oriente (Israele), mentre si sono astenuti il Brasile e manco a dirlo pure quegli stinchi di santo degli Ucraini.
La condanna verso questo embargo criminale ormai la possiamo catalogare come unanime; ma agli USA non interessa granché, infatti loro continueranno indisturbati nella loro politica imperialista, predatoria ed aggressiva in ogni parte del mondo.
Questo embargo si protrae dal lontano 1962, ed il suo scopo è quello di creare malcontento, disperazione e ridurre la popolazione cubana alla fame attraverso la scarsità di medicinali e beni di prima necessità. Ed infatti quest’azione criminale si è trasformata in un sistema oppressivo asfissiante che non solo viola i diritti umani degli abitanti dell’isola, ma anche le norme del diritto Internazionale.
Nonostante tutto, questi guerrafondai e miserabili senza scrupoli, continuano imperterriti nella loro politica criminale. E non sia mai provare a dirgli qualcosa, loro sono i “poliziotti del mondo” pertanto tutto possono.
Questi qui i dollari hanno sbagliato a stamparli color verde, dovevano stamparli color rosso, rosso sangue. Sarebbe stato il loro colore naturale!