GRAN BRETAGNA SI APPRESTA A RAZIONARE L’ELETTRICITA’

DI RITA NEWTON

Rita Newton

 

Interruzioni programmate dell’energia elettrica in Gran Bretagna, dove si è avuta notizia di un piano nazionale di emergenza per far fronte ad eventuali blackout di una settimana quest’inverno.

I documenti del governo, contrassegnati come “sensibili” e quindi teoricamente segreti ma arrivati in possesso della stampa, avvertono che le forniture di cibo e acqua, i trasporti e le comunicazioni potrebbero essere seriamente interrotti per un massimo di sette giorni in un “ragionevole scenario peggiore” in caso di interruzione di corrente nazionale.

I funzionari del governo stanno testando il Programma Yarrow – il piano segreto per far fronte ai blackout che include la priorità di fornire cibo, acqua e riparo ai giovani e agli anziani, nonché a coloro che hanno responsabilità di assistenza – a causa dei timori che la guerra in Ucraina comporti effetti sull’approvvigionamento dell’energia elettrica quest’inverno.

I piani prevedono che sia soddisfatto il 60% della domanda di elettricità “tra il giorno 2 e il giorno 7” (nei paesi anglosassoni i giorni della settimana si elencano a partire della domenica), quando le famiglie e le imprese avranno un “accesso intermittente” alla fornitura. Imprese e famiglie riceveranno un preavviso di 24 ore di un’interruzione pianificata e il piano potrebbe essere pubblicato più volte nel tempo con anticipo di una settimana rispetto alle interruzioni.

Sulla stampa si coglie l’occasione per addebitare alla “barbara invasione di Putin” la crisi energetica.