Giorgia Meloni

SE SI ABUSA DEL POTERE

DI MARIO PIAZZA

Mario Piazza

 

Nel potere dello stato è intrinseco il pericolo del suo abuso.

In un paese democratico l’abuso di potere e cioè la prevaricazione dei diritti individuali e collettivi dei cittadini costituisce l’eccezione, in un paese totalitario invece è la regola. Molti dei miei coetanei ne hanno avuto esperienza diretta nella Spagna franchista e nella Grecia dei colonnelli e in tempi più recenti i grandi viaggiatori se lo sono andati a cercare in paesi lontani come il Brasile o la Cina.
I commentatori politici possono ripeterci fino allo sfinimento che in Italia non esiste alcun pericolo di ritorno del fascismo, ma quando un edificio pubblico come l’università romana della Sapienza viene chiuso affinché possa svolgersi senza contraddittorio il convegno tra un’associazione studentesca di estrema destra come Azione Universitaria e Fratelli d’Italia, quando gli studenti che pacificamente protestano contro questo abuso all’esterno dell’università vengono presi a manganellate, quando il ministro dell’interno e il capo della polizia inventano di sana pianta fantomatici assalti per giustificare la repressione violenta…
Beh, io qualche dubbio sul pericolo fascista me lo farei venire.
Un altro dubbio mi viene quando lo stesso ministro dell’interno affida ai mezzi d’informazione la sua intenzione di ostacolare il soccorso dei migranti in mare considerando così carta straccia la Convenzione di Ginevra, quella di Vienna e il protocollo delle Nazioni Unite, ma di questo temo che molto presto dovremo parlare più ampiamente.