Mario Draghi

GRAZIE PRESIDENTE DRAGHI!

DI LUCA DELLI SANTI

REDAZIONE

 

Il presidente Draghi è uno degli economisti più autorevoli del mondo, soprattutto in materia di economia monetaria, ma non ha adottato alcuna misura antinflazionistica, nessuna politica anticongiunturale, pur essendo la crisi attuale facilmente prevedibile da almeno un anno. Grazie!

Grazie per aver sterilizzato gli effetti del superbonus, l’unico provvedimento che ha realmente trainato la ripresa economica e che oggi consente a chi ne ha beneficiato di affrontare serenamente la crisi energetica di questo inverno.

Grazie per non aver posto in Europa il tema della “dogmatica politica “, la definizione è di Carlos Tavares, della riconversione ecologica del settore automotive, che il tessuto delle PMI italiane pagherà duramente, con le inevitabili conseguenze occupazionali. Ovviamente senza prevedere alcune specifica misura di sostegno alle imprese del settore.

Grazie per aver schiacciato l’Italia su una linea rigidamente atlantista, allineandosi con UK e Polonia, stracciando definitivamente quel poco che era rimasto del ruolo politico dell’Italia, sradicandola definitivamente dal Mediterraneo, permettendo alla Turchia di consolidare il proprio ruolo di potenza regionale, sostituendosi invero a tutta la UE, ma certo danneggiando in particolare il nostro Paese.

Per tutto questo c’è di che essere grati al Presidente uscente, la buona notizia è che tanto peggio di così chi gli succede non potrà fare, con buona pace delle vedove e degli orfani di super Mario, che certo è un fuoriclasse, ma evidentemente non giocava la partita per chi lavora e produce.