Letta e Renzi

BASTA PD E FALSE NARRAZIONI

DI GIANCARLO SELMI

Giancarlo Selmi

 

A tutto c’è un limite, meno allo sprofondamento nella melma che vede il PD sempre più protagonista. Ancora meno ha limiti, lo schifo di un giornalismo che si guarda bene dal dichiarare di aver toccato il fondo, con penne e lingue a scavare per andare sempre più sotto. Lo schifo è stato abbondantemente superato, siamo nella fase del ribrezzo.

Assistere oggi alla pantomima organizzata dalla ridente papanella, con la collaborazione di una signora che fino all’anno scorso non conosceva nessuno e che oggi occupa stabilmente le trasmissioni de LA7, una certa Aprile, quella del neo, mi ha aperto un’ulcera.

La narrazione dev’essere quella: il voto a La Russa è venuto dai 5 stelle, quando è del tutto evidente che sia stato Renzi con i suoi e con la sua cellula dentro al PD a votare per il fascista milanese. Narrazione organizzata dalla gentaglia pidina e portata avanti dai replicanti iscritti alla categoria dei giornalisti, fetidi servi dell’establishment italiano.

Il PD è uno dei cancri che hanno rovinato questo paese. Ci ha fatto digerire di tutto. Affondamento della Giustizia, Berlusconi, leggi contro il lavoro ed i lavoratori, conflitti di interesse, lobbies, cancellazione del welfare, sanità e scuola. Ha contribuito a ridurre l’Italia al paese meno avanzato d’Europa. Ha tramato contro Conte, ci ha imposto Draghi e la guerra. Ha voluto il rosatellum, ha votato il Job’s Act. E molto altro ancora.

Adesso basta. Spero che si dissolva in un pedo puzzolente, che scompaia dalla scena politica italiana.Altro che alleanze. Sono già alleati con il peggio. Inclusi quelli che dichiarano di combattere.