SILVIO AS “PEPPA PIG”

DI MASSIMO RIBAUDO

 

Avrete certamente saputo che Fratelli d’Italia ha chiesto alla Rai di non trasmettere la puntata del cartone animato Peppa Pig dove uno dei personaggi ha due madri.
“Disperde l’identità sessuale dei bambini”.
L’affermazione è già folle di suo, visto che nei nostri cartoni animati c’è sempre stato di tutto (e gli appassionati di Lady Oscar ne sanno qualcosa).
Poi ci si è messo anche Carlo Giovanardi, il quale, dopo essersi drogato di alcol, abusandone come suo solito, ha addirittura fatto un esposto alla Procura della Repubblica, contro Peppa Pig.

Peppa Pig come Socrate: devia le giovani menti.

L’estrema destra però ha un ospite particolare nella sua coalizione.

Silvio Berlusconi è andato su Tik Tok, e schiere di giovani, in gran parte veicolati da Mediaset e “Amici”, se lo sopportano anche su quel social. Lui gli racconta barzellette, li prende per il culo come fa con tutti gli italiani da quasi trenta anni, e spera di carpire i loro voti.

Ho ascoltato una barzelletta di Berlusconi su Tik Tok.

Mi sto molto preoccupando per il risultato di un sondaggio. Hanno chiesto alle giovani ragazze monzesi: “Fareste l’amore con Silvio Berlusconi?”. Il 33% ha risposto “Magari”. (Risatona).
Ma il 67% ha risposto: “Ancora?!?”.

No. Non fa ridere. Come tutte le barzellette di Berlusconi. Ridono per prostituzione i suoi ascoltatori, è noto.

Però mi sono chiesto: “Fa più danni Peppa Pig, con due madri che rendono una orsetta felice e giocosa, oppure Silvio Berlusconi, che ripresenta sempre il frame delle giovani che vogliono vendersi al vecchio ricco?”.

E’ più pericoloso Silvio, secondo me.