ELEZIONI: L’UOMO, LA BESTIA E LA VIRTU’

DI RITA NEWTON

 

Vorrei andare a votare adesso, così eviterei il prolungarsi dello spettacolo pietoso in cui alcuni politici sono di giorno in giorno uno nessuno e centomila, altri sono personaggi in cerca d’autore e pochissimi conoscono il piacere dell’onestà.
Non dovrei subire la rappresentazione dei partiti grandi e piccoli che mettono in scena un gioco delle parti (ma si vede che non è una cosa seria) e in cui i programmi sono un così è se vi pare per tonti, tanto non verranno mai attuati.
Non vedrei l’osceno palcoscenico dove i comprimari si candidano a protagonisti e in cui alcuni si riempiono di cerone e cambiano costume sperando di tornare al potere come prima, meglio di prima, senza rendersi conto di essere dei fu Mattia Pascal.
(di Rita Newton, un grazie a Pirandello)
Nessuna descrizione della foto disponibile.