STARE A GUARDARE UN OMICIDIO A MANI NUDE NON E’ GIUSTIFICABILE

DI RITA NEWTON

Credo di aver già raccontato qui che quando ero bambina e ragazza mi interponevo fra i deboli maltrattati e i bulli se non c’era un adulto raggiungibile che potesse intervenire nell’immediato.

Certo non c’erano armi di mezzo, i rapporti di forza dovevano essere uno a uno e certo i maschi coetanei erano più forti di me ma compensavo con l’astuzia, perché anche Davide vinse contro Golia. E io, anche se nessuno l’avrebbe mai detto guardandomi, li atterravo.

Anche dopo, sono sempre stata una donna d’azione quando era necessario intervenire per salvare qualcuno. Mi mortifica, quindi, leggere post di giustificazione per quelli che erano presenti e non hanno agito per evitare un omicidio, dove si dice che in una situazione bisogna trovarcisi o che Willy Monteiro…

Bene, Willy è stato ucciso da quattro persone, i condannati del processo per il suo omicidio, mentre nella vicenda di Alika i rapporti di forza potevano essere ribaltati se tre o quattro si fossero fatti avanti.

L’uomo non brandiva armi. Bastava che due persone creassero anche solo un diversivo per generare una pausa nell’aggressione mentre arrivavano i soccorsi.

Dire che è normale non essere intervenuti è un’offesa per Willy e per tutte le altre persone che – da sole – sono intervenute a difesa di un altro che si sono resi conto essere più debole.

E certo, se ti tuffi per salvare uno che sta annegando puoi annegare tu o dopo morire per lo sforzo.

E se intervieni in un frangente come questo puoi prendere una sberla o un pugno, ma ne vale la pena.

Perché, lo dicono proprio loro, quelli che sono intervenuti nelle altre circostanze in cui erano presenti, magari riportandone ferite, hanno fatto la cosa migliore della loro vita e la rifarebbero.

Una vita salvata è senza prezzo.

Se stare a guardare davanti a una scena in cui – come dice una voce perfettamente udibile nella registrazione “così lo uccidi!” – fosse stato normale e perfettamente giustificabile, le parole coraggio e pavidità non sarebbero state nemmeno coniate.