MOMENTI DI-VERSI. CAMBIO STAGIONE

486 DI GIANFRANCO ISETTA “muoverli, ogni tanto, spostarli, i vestiti nell’armadio Non ci possono essere futuri sempre uguali. Anche la polvere si può conservare fino al disgelo che reclama piegature fresche, orizzonti aperti su piumoni riposti Un confine da passare L’intero domani”